Bmw i9, al debutto la supercar elettrica

AUTO ALLA SPINA

di Simonluca Pini

21 giugno 2019


default onloading pic

2′ di lettura

Il futuro di Bmw è pronto a svelarsi a Monaco di Baviera, in occasione dell’evento #Next Gen Bmw in programma dal 25 al 27 luglio.
Nell’attesa di raccontarvi dal vivo cosa succederà nella capitale bavarese, dove il Sole 24 Ore sarà presente, vi anticipiamo qualche novità in arrivo.
Oltre alla versione definitiva della Vision iNext, la prima 100% elettrica della nuova era Bmw, verrà presentata probabilmente anche la supercar a zero emissioni i9. Erede della ibrida i8, andrà a spostare ancora più in alto il posizionamento della Casa tedesca nella ‘nicchia’ delle sportive ad elettriche, già ricca di protagonisti di grande livello, che dovrebbe rispondere alla crescente domanda di modelli ad altissime prestazioni, soprattutto nell’accelerazione da fermo.

L’aspetto della Bmw i9 è stato anticipato del magazine specializzato britannico Autocar, che ha ricostruito con un bozzetto il probabile aspetto definitivo. A questo la stessa azienda di Monaco ha però ‘aggiunto’ un pregevole puzzle di quattro immagini ufficiali, dedicate al modello Vision M Next che sarà svelato durante l’evento.

Bmw M Next
Ad aggiungere valore artistico questi ‘dettagli’ ha provveduto il fotografo Thomas Demand che ha riprodotto alcuni dei dettagli della vettura senza svelarli completamente. Questa non è la prima volta che Demand e Bmw lavorano assieme visto che nel 2000 la Casa di Monaco commissionò all’artista di creare un pezzo per la prestigiosa collezione AutoWerke, che vedeva 28 autori di fama internazionale tra cui Candida Hoefer, Wolfgang Tillmans, Thomas Struth e Demand stesso rivolgere le loro attenzioni ai temi dell’auto e della mobilità. ”Come molti artisti sono affascinato da cose che non abbiamo mai visto prima, immagini ancora da scoprire – ha commentato Demand – sono stato quindi felice di accettare l’invito di Adrian van Hooydonk e della sua squadra.

Lo studio M Next è un veicolo estremamente complesso il cui design radicale si estende oltre la descrizione del lavoro di un modello quotidiano. Un concetto come questo rappresenta un’opportunità molto interessante per me per trasportare queste idee e forme future nella coscienza del pubblico”. Bmw M Next – si legge nella nota della Casa – dimostra come la tecnologia può essere imbrigliata per migliorare il piacere di guida. Nella nuova era della mobilità, le tecnologie intelligenti alimenteranno la dinamica di marcia e la persona al volante diventerà il guidatore definitivo. ”Quando sveliamo un nuovo veicolo – ha detto Adrian van Hooydonk, vicepresidente senior di Bmw Group Design – ci sono in gioco una miriade di punti di vista. Questa volta abbiamo adottato un nuovo approccio presentando una selezione di opere d’arte prima della presentazione della vettura. Le foto sono affascinanti e raccontano la storia del veicolo. Sono molto vicini al nostro Bmw M Vision eppure completamente astratti, pura arte. Diventeranno tangibili solo quando si potrà guardare l’auto completa”